Studiopiù Sicilia

21

Set

A Salemi le Giornate europee del patrimonio Arte, incontri e percorsi nel borgo

SALEMI - Arte, incontri, percorsi. Sono i tre elementi che caratterizzeranno il sabato 'del borgo' a Salemi. Oggi, 21 settembre, il centro storico della città tornerà protagonista, in occasione delle 'Giornate europee del patrimonio', con tre diversi momenti pensati dall'assessorato alle Culture del Comune di Salemi. Si partirà alle 17, in piazza Libertà, con l'installazione artistica di Jonida Xherri 'O Italia, o grande stivale, non cacciarmi di nuovo a pedate': un progetto che nasce dalla citazione di Emanuel Carnevali, poeta e migrante italiano, che vuole sensibilizzare sui temi dell'immigrazione, della crisi e della conflittualità. La frase è stata realizzata in un arazzo di 1 X 11 metri, con un testo formato da fili intrecciati e lo sfondo composto da strisce di stoffa che riproducono il mare, come unione e divisione tra i paesi. Alle 17.30, presso la biblioteca comunale, la presentazione del libro 'Le persone e le cose - Nuove strategie di comunicazione dei musei archeologici', di Aldo Renato Daniele Accardi. Parteciperanno, oltre all'autore, il sindaco di Salemi, Domenico Venuti, l'assessore alle Culture, Giuseppe Maiorana, il direttore del parco archeologico di Segesta, Rossella Giglio, e Renata Prescia, docente di Architettura. Ultimo atto della serata, a partire dalle 18.30, 'Oro come il grano - Miti e leggende tra le vie del Borgo': un evento a cura di Chiara Caradonna, Adriana Maniaci e Barbara Palermo, con apericena a tema. Per la partecipazione e quest'ultima iniziativa è necessaria una prenotazione attraverso i numeri 3383470929 e 3397085679.