Studiopiù Sicilia

30

Dic

Ragusa è la terza città siciliana più cercata dai turisti su Google

Taormina è quarta

Ragusa - Ragusa è terza. Dopo Catania e Palermo, e prima di Taormina.  La speciale top 10 è stata illustrata da Luca Romozzi, Senior Sales Director EMEA di Sojern nel corso dell’incontro “Sicilia, Il Paradiso in Terra”, che si è svolto nei giorni scorsi a Palermo convocato dal Dipartimento Regionale del Turismo.

La classifica? Prima Catania, poi Palermo, Ragusa, Taormina, Siracusa, Cefalù, Trapani, Giardini Naxos, Acireale, Agrigento. 

Spiega Romozzi: “Le DMO devono essere presenti a tutti i momenti chiave del processo di scelta di un viaggio, con informazioni utili e rilevanti per facilitare il processo di pianificazione del viaggio”. E quindi dal momento in cui si deve scegliere la destinazione, durante la costruzione dell’itinerario, nella fase di pre-partenza, quando il viaggiatore si trova nella destinazione, ma anche e soprattutto quando ritorna, ovvero quando deve condividere la sua vacanza e dunque influenzare gli altri.

Sojern lavora con DMOs, hotel, compagnie aeree, crociere e molti altri clienti interessati ad un target di viaggiatori online. “Noi usiamo i dati – ha detto Romozzi – per mostrare i trend di viaggio, per poter aiutare i nostri clienti a prendere decisioni in base all’analisi di dati”. Ed ecco perché è importante sapere quali sono le città siciliane più ricercate online o quando i turisti europei iniziano a cercare informazioni sulla prossima meta di viaggio e soprattutto quando concretizzano la prenotazione (cosa che avviene soprattutto nei primi mesi dell’anno, da febbraio ad aprile). Ma anche quali sono i paesi di provenienza dei flussi verso la Sicilia. In questo caso, scorrendo la top ten delle città al mondo con il volume di ricerche più alto verso la Sicilia, si scopre che al primo posto c’è Parigi seguita da Berlino e Londra. Fuori dai confini del Vecchio continente c’è solo Dallas, in quinta posizione.

Dunque la cosa fondamentale è avere dati sugli utenti, ma meglio ancora è averli in tempo reale. Il marketing in tempo reale permette infatti di personalizzare il messaggio e influenzare il cliente nel momento giusto grazie alla creazioni di profili dei consumatori. Per creare i profili in tempo reale Sojern usa il comportamento in tempo reale dei viaggiatori grazie alle informazioni ricevute dai partner. Ma Sojern possiede già i profili dei viaggiatori: Viaggiatori di lusso, Viaggiatori d’affari, In-destinazione, Viaggiatore indipendente, Vacanza prenotata, Programma di fedeltà, Viaggiatori abituali, City breakers, Family.

 

 

Fonte: www.ragusanews.com