Studiopiù Sicilia

06

Apr

Castelluzzo in Sicilia: una piccola magia a due passi da San Vito lo Capo

Castelluzzo è una piccola e suggestiva frazione tra lo Zingaro e Monte Cofano

L’estremità nord-occidentale della Sicilia offre un paesaggio costiero invidiabile. Aree di grande interesse naturalistico si tuffano in un mare cristallino, regalando tramonti che lasciano senza fiato. Questi luoghi, già molto apprezzati nella stagione estiva, hanno vissuto una nuova popolarità sulla scia del successo della fiction Màkari di Rai1. Tra le località che più incuriosiscono gli spettatori, c’è sicuramente Castelluzzo in Sicilia. Questa frazione sorge tra la Riserva dello Zingaro e la Riserva di Monte Cofano, due gioiellini della natura siciliana. Visitiamola insieme e scopriamo cosa la rende unica. 

Cosa rende unica la frazione di Castelluzzo

Il nome di Castelluzzo deriva dalla presenza di un piccolo castello, forse appartenente a un nobile medievale. Il castello domina dall’alto il paesaggio. L’area è stata abitata fin dall’antichità, come testimoniato da alcune iscrizioni risalenti al Mesolitico e al Paleolitico. Queste tracce sono presenti in alcune grotte, come la Grotta dell’Uzzo o la Grotta del Cavallo. Tutto il borgo marinaro si sviluppa intorno la sua unica strada principale: viale Cristoforo Colombo. Proprio qui si affacciano case e ville nello stile tipico mediterraneo e intervallate da palme e angoli verdi. Al centro si trova la chiesa di Maria SS. Immacolata. Se pensate che non ci sia altro da dire in merito a Castelluzzo in Sicilia, vi sbagliate! Il nostro giro continua. 

Questa piccola e suggestiva frazione del Trapanese si caratterizza per le falesie che si ergono sul mare, sulle spiagge e sull’entroterra. Sono rocce di colore rossastro, modellate dalla natura, che ha dato loro forme bizzarre, a tratti aguzze e spesso a picco sul mare. Oggi Castelluzzo è uno dei comprensori per le arrampicate sportive più amati. La bellezza della contrada è legata soprattutto ai paesaggi. Tutto intorno, infatti, si sviluppano uliveti, un’antica fonte di reddito fin dall’antichità. Ancora oggi si produce un olio molto aromatico, apprezzatissimo in cucina. Vi sono molti sentieri da percorrere a piedi, in bici o anche a cavallo. Il principale protagonista, naturalmente, è il mare: ecco perché. 

tramonti sul mare di Castelluzzo in Sicilia sono un’esperienza che rimane impressa nel cuore. Il sole caldo si tuffa nel mare cristallino, con una costa ricca di spiagge dorate. Tra queste, sono molto famose Baia Santa Margherita o la Caletta del Bue Marino. Le coste sono custodite da antiche torri di avvistamento, un tempo utilizzate per avvistare i pirati.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fonte: siciliafan.it