Studiopiù Sicilia

27

Ott

Dal Belìce agli Usa: i fichi d’India siciliani conquistano l’America

1.550 kg di fichi d’India, raccolti in un podere di 10 ettari situato nelle campagne di Santa Margherita di Belice (Ag), è partito alla volta di New York.

I produttori sono due giovani imprenditori di Sambuca di Sicilia, Giovanni Bonanno e Licia Armato Barone.

Questo frutto, da sempre, è un simbolo della Sicilia.

Dalla Sicilia agli Stati Uniti, nel segno del gusto. 1.550 kg di fichi d’India, raccolti in un podere di 10 ettari situato nelle campagne di Santa Margherita di Belice (Agrigento), hanno preso il volo verso New York. I produttori sono due giovani imprenditori di Sambuca di Sicilia, Giovanni Bonanno e Licia Armato Barone, propietari dell’azienda “La Baronessa del Belice”. La spedizione in America è stata la prima di quella che Giovanni e Licia sperano diventi una lunga serie di esportazioni. L’acquirente è un cliente speciale, visto che si chiama Filippo Armato Barone. Originario di Santa Margherita, da anni emigrato negli States, è lo zio di Licia, ma non solo. Nella “Grande mela” è un affermato imprenditore, proprietario di una grande attività commerciale di ortofrutta a New York. Filippo Armato Barone ha già fatto un altro ordinativo per ulteriori 4 tonnellate di fichi d’India che dovranno essere spediti entro la fine di ottobre. 

Giovanni e Licia, che fanno coppia anche nella vita hanno fatto nascere quattro anni fa la loro azienda. “La Baronessa del Belice” è un’azienda agricola dove lavorano una quindicina di persone. Il raccolto annuale quest’anno viaggia sui 70 quintali. “Quest’anno – dice Licia – abbiamo avuto un calo del 30%, ma confidiamo che nel 2021 le cose andranno meglio”. Tra i prossimi obiettivi dei due imprenditori c’è l’utilizzo del fico d’India anche per la trasformazione agroalimentare, dai succhi di frutta alle confetture.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fonte: siciliafan.it