Streaming

18

Ott

Dalla Brianza all’Etna Valley: la multinazionale Technoprobe apre una nuova sede a Catania

La multinazionale lombarda scommette sulla Etna Valley, con un nuovo Design Center, per potenziare le attività dei team che progettano le soluzioni tecnologiche dell’azienda.

Technoprobe S.p.A., leader mondiale nel settore dei semiconduttori e della microelettronica che opera nell’ambito del testing dei microchip, annuncia l’apertura di una nuova sede nella Etna Valley. 

Roberto Crippa, General Manager dell’azienda lombarda, afferma: “Con l’apertura della nuova sede siciliana, Technoprobe allarga la sua presenza anche su scala nazionale. È parte questo di un grande percorso di crescita che ci ha visto negli ultimi due anni più che triplicare il numero dei dipendenti e raddoppiare il fatturato”. 

“In azienda abbiamo già tanti operatori siciliani che lavorano nelle nostre sedi in Lombardia, ora vogliamo offrire a professionisti dell’area catanese e siciliana opportunità di carriera in azienda anche senza bisogno di trasferirsi altrove. Confidiamo di riuscire a trovare così nuovi talenti, grazie anche alla partnership con l’Università di Catania”. 

Il Gruppo, ha un headquarter a Cernusco Lombardone e già 13 sedi in tutto il mondo, afferma la propria presenza sul territorio nazionale e inaugura – per la prima volta oltre i confini lombardi – la sua quarta sede italiana dedicata al rafforzamento dei team di Design. 

I nuovi uffici si trovano nella “Etna Valley” di Catania, la zona industriale vicina all’aeroporto dove già hanno sede altre grandi aziende quali STMicroelectronics, Teradyne, EDA, NXP, Analog Device, Enel Greenpower e la sede dell’Institute for Microelectronics and Microsystems del CNR.

Con un’area di circa 500 mq, 50 postazioni di lavoro – che potrebbero raddoppiare con un eventuale futuro ampliamento della sede – e un laboratorio di caratterizzazione, la Società avvia la propria attività catanese con la fiducia di consolidare il trend positivo di crescita che continua a vederla protagonista in questo 2022.

Operare in un settore altamente tecnologico e in costante evoluzione come il nostro implica avere una vocazione all’innovazione permanente e quindi professionisti sempre di alto livello. Per questo motivo, con l’apertura di una nuova sede interamente dedicata al Design delle nostre tecnologie, ci potenziamo per essere sempre in grado di soddisfare le più complesse esigenze dei nostri clienti e anticipare il futuro, dando vita al mondo di domani.” dichiara Fabio Morgana, Chief Technology Officer di Technoprobe.

Technoprobe è un’azienda leader nel settore dei semiconduttori e della microelettronica. Costituita nel 1996 da un’idea imprenditoriale del suo fondatore Giuseppe Crippa, Technoprobe è specializzata nella progettazione e realizzazione di interfacce elettromeccaniche denominate Probe Card (schede sonda) per il test di funzionamento dei chip. Il suo segmento è quello del testing dei semiconduttori di tipo non-memory o SOC (system on chip).

Il Gruppo, unico produttore italiano di Probe Card e secondo a livello mondiale in termini di volumi e fatturato, annovera nel proprio portafoglio di collaborazioni e partnership, i grandi produttori mondiali di microchip nei settori della microelettronica, dell’informatica e del digitale. Le Probe Cards sono dispositivi ad alta tecnologia – fatti su misura sullo specifico chip – che consentono di testare il funzionamento dei chip durante il loro processo di costruzione.

Si tratta di progetti e soluzioni tecnologiche che garantiscono il funzionamento e l’affidabilità dei dispositivi che hanno un ruolo determinante nell’industria dell’Information Technology, del 5G, dell’Internet of Things, della domotica, dell’automotivedell’aerospaziale… e altro. Technoprobe è quindi un anello indispensabile nella supply chain per la produzione di quei chip che sono il cuore del mondo tecnologico di oggi.

Technoprobe è oggi un hub tecnologico di ricerca e innovazione in continua espansione con circa 2600 dipendenti a livello consolidato (dei quali circa 1600 in Italia), 3 centri di ricerca e oltre 500 brevetti certificati. In Italia il Gruppo ha la sua sede legale a Cernusco Lombardone (LC), comune alle porte di Milano, dove è presente anche un centro produttivo che occupa una superficie coperta di circa 18.000 mq.

Inoltre, il Gruppo ha altri due stabilimenti produttivi in Italia: il primo di circa 3.000 mq ad Agrate (MB), il secondo di circa 5.000 mq ad Osnago (LC); da ottobre 2022 ha aperto anche un Design Center a Catania. Infine, il Gruppo dispone di altre 11 sedi a livello mondiale, distribuite tra Europa (Francia, Germania), Asia (Taiwan, Corea del Sud, Cina, Giappone Filippine e Singapore) e Stati Uniti (due sedi in California). Dal 15 febbario 2022 Technoprobe è quotata sul mercato Euronext Growth Milano.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fonte: siciliafan.it