Studiopiù Sicilia

19

Gen

Dilaga la moda delle case a 1 euro in Sicilia: adesso è il turno di una cittadina del nisseno

Il sindaco ha spiegato di volere recuperare e valorizzare il patrimonio immobiliare esistente frenando il progressivo abbandono di alcuni immobili del centro storico

È iniziato tutto con Sambuca di Sicilia e pare che l'idea sia piaciuta tanto che altri sindaci siciliani hanno deciso di fare altrettanto.

Adesso tocca a Delia, comune in provincia di Caltanissetta; il consiglio comunale ha approvato di recente il regolamento che disciplina la cessione agevolata degli immobili, ricadenti nel territorio comunale.

L’iniziativa dell’amministrazione comunale scaturisce dal fatto che nel centro storico di Delia, ricadente nella “Zona A” del piano regolatore generale (PRG), sono presenti numerosi immobili vetusti, il cui deterioramento fisico è tale da richiedere l’intervento immediato dei legittimi proprietari per la messa in sicurezza.

Il sindaco Gianfilippo Bancheri ha spiegato che i fattori che lo hanno portato a questa decisione sono due, il primo è che durante gli anni si è spesso trovato a parlare con emigrati di prima generazione che non potendo più venire a Delia a causa dell’età avanzata si ritrovano con immobili che non possono più utilizzare e sui quali pagano dei tributi.

A questo si unisce l'esigenza di non far morire il centro storico della cittadina «negli anni, come in tutti i paesi - spiega il sindaco - il centro storico si è svuotato a vantaggio delle periferie anche perchè alcuni edifici versano in condizioni non perfette dal punto di vista dell’agibilità e della messa in sicurezza».

Il regolamento approvato dal consiglio comunale disciplina la cessione degli immobili per i quali i proprietari abbiano manifestato la propria volontà, tramite formale richiesta, a cedere gratuitamente (o a un prezzo simbolico) il proprio bene a terzi. Subito dopo si farà un elenco che verrà pubblicato all’albo pretorio e del quale verrà data comunicazione.

Il sindaco ha spiegato di volere recuperare e valorizzare il patrimonio immobiliare esistente, «frenando in maniera sensibile il progressivo abbandono di quegli immobili del centro storico che risultano in questo momento in uno stato di degrado fisico e funzionale. Ciò favorirebbe nuovi insediamenti abitativi dando ossigeno alle attività locali nel settore edile. Ovviamente, coloro i quali acquistano la casa a 1 euro hanno l’obbligo di metterla in sicurezza e di intervenire con opere volte a rendere l’immobile vivibile e quindi agibile».

Chissà che qualche star americana non decida di compare casa anche qui, in fondo è già successo a Sambuca con l'attrice Lorraine Bracco che del suo acquisto ne ha fatto anche un un format televisivo.

 

 

 

 

Fonte: balarm.it