Streaming

11

Lug

Dove sono le spiagge accessibili (e libere) in Sicilia: ora ti aiuta la "mappa interattiva"

Per ogni spiaggia o lido vengono riportate le informazioni principali, come il nome del Comune, il nome della struttura, l'indirizzo e i contatti. Ecco come funziona

Promuovere un turismo accessibile e un'accoglienza di qualità, superando tutti quegli ostacoli che impediscono di godere a pieno dell’esperienza turistica e di tutta la bellezza del territorio siciliano.

È con questo obiettivo che Open Data Sicilia, l'iniziativa civica che si propone di far conoscere e diffondere la cultura "open data", ossia aperta e accessibile a tutti, ha presentato il progetto "Sicilia e Siracusa, Mare per tutti 2022".

Un progetto, presentato lo scorso 5 luglio presso il comando della Capitaneria di Porto di Siracusa, che permette di far conoscere a tutti le strutture balneari accessibili e libere in Sicilia.

Forse non lo sapevate, ma in Sicilia ce ne sono ben 151 strutture, di cui 85 private e 66 pubbliche. Un netto incremento (+15%) rispetto ai dati dell’anno precedente (2021), che conferma in modo netto il successo sempre crescente che il progetto registra in Sicilia.

Si tratta di spiagge e lidi, con e senza i classici lettini e ombrelloni, e che sono dotati anche di servizi aggiuntivi e attrezzature a misura di disabili, tra cui la sedia da mare Job, la sedia solemar, l'assistenza alla balneazione per disabili, nonchè pedane e scivoli dedicati, docce e percorsi appositamente studiati.

Inoltre, il Consorzio Plemmirio di Siracusa, a richiesta, dal 15 luglio, mette a disposizione una navetta che si occupa esclusivamente del trasporto casa-spiaggia e viceversa dei disabili.

E adesso c'è un'altra bella novità che arriva sempre dallo staff di Open Data Sicilia, di cui fa parte Giovan Battista Vitrano - dipendente del Comune di Palermo impegnato nell'Area tecnica della riqualificazione urbana e delle infrastrutture.

Adesso infatti per trovare queste spiaggia basta un click, grazie alla mappa interattiva e dinamica realizzata da Open Data Sicilia in cui sono state geolocalizzate tutte le strutture balneari accessibili che fanno parte del progetto.

«Dall'elenco delle strutture accessibili pubblicato non è immediato individuare la struttura e come arrivarci, soprattutto se non sei del territorio - scrive in una nota Vitrano -. Per rendere più semplice la ricerca e per capire come arrivarci abbiamo realizzato la mappa».

Per ogni spiaggia o lido vengono riportate le informazioni principali, come per esempio il nome del Comune, della Provincia, il nome della struttura, l'indirizzo e i contatti (dove sono stati indicati).

Nel popup informativo di tutti geo markers sono presenti i link rapidi per ottenere le indicazioni stradali/percorso con Google Masp o OpenStreetMap, comodi per essere utilizzati anche in mobile.

Ed è possibile anche mettere dei filtri per differenziare le varie strutture per provincia, comune, nome e indirizzo».

«Siamo fieri e orgogliosi - aggiungono da Open Data Sicilia - di aver dato un piccolo contribuito al progetto "Sicilia e Siracusa, Mare per tutti 2022" con la mappa che, ci auguriamo, possa essere utile a molte persone».