Studiopiù Sicilia

28

Nov

Ecco perché le Arance di Ribera sono un agrume unico al mondo

La cosiddetta Valle degli Esperidi regala un paesaggio incantevole e una natura lussureggiante, ricca di colori e profumi. È in questo territorio che hanno trovato casa alcuni degli agrumi più famosi di tutti la Sicilia. Qui si coltiva una speciale arancia bionda, frutto del perfetto equilibrio tra la natura del terreno e del clima, la qualità delle acque e la sapienza degli agricoltori. Le arance di Ribera racchiudono il calore del sole siciliano: sono arance del gruppo Navel, senza semi e dalla buccia che si stacca facilmente.

L’arancia è uno dei frutti più antichi. Le prime tracce di questo agrume furono rinvenute in Cina e del sud-est asiatico. Sarebbe stata importata in Europa solo nel XIV secolo da marinai portoghesi. Tuttavia alcuni testi antico-romani ne parlano già nel I secolo; veniva coltivata in Sicilia e dove era chiamato melarancia, il che potrebbe significare che il frutto avesse raggiunto l’Europa via terra. Oggi è l’agrume più diffuso nel mondo e se ne coltivano centinaia di varietà.

Arancia di Ribera, le caratteristiche

Il gusto dell’arancia DOP di Ribera è gradevole e croccante e il contenuto di vitamine (C, A, B, PP), sali minerali e zuccheri è elevato. Si gustano sia fresche sia come succo e costituiscono una eccellente fonte di vitamina C, antiossidante e amica del sistema immunitario. L’arancia bionda, secondo gli esperti, ha un ruolo importante nell’alimentazione quotidiana. Le arance di Ribera sono deliziose spremute, con il loro potere dissetante, e si possono consumare in qualsiasi momento della giornata, perché sono altamente digeribili e hanno una bassa acidità

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fonte: siciliafan.it

La zona di produzione di questo agrume eccezionale comprende la provincia di Agrigento, con i territori che ricadono nei comuni di Bivona, Burgio, Calamonaci, Caltabellotta, Cattolica Eraclea, Cianciana, Lucca Sicula, Menfi, Montallegro, Ribera, Sciacca, Siculiana e Villafranca Sicula, ma anche la provincia di Palermo, con la sola Chiusa Sclafani. La produzione inizia intorno alla prima decade di novembre con la varietà Navelina, la più precoce, e prosegue, a partire dal mese di dicembre fino a fine Maggio, con le varietà Brasiliano e Washington Navel. A rendere ancora più speciali le arance di Ribera è il modo in cui vengono raccolte: non sono sottoposte, infatti, ad alcun trattamento, ma soltanto lavate con acqua potabile.