Studiopiù Sicilia

28

Gen

Il 21enne Salvatore Galati vince il titolo di Migliore Chef Siciliano

Ad appena 21 anni ha conquistato il titolo di Migliore Chef Siciliano.

Il Migliore Cuoco della Sicilia ha appena 21 anni. Si tratta di un giovane ambizioso e talentuoso, che porta sempre l’isola nel cuore. Una nuova scoperta nel panorama enogastronomico che, tuttavia, si è già fatta notare dallo chef Antonino Cannavacciuolo. Salvatore Galati è palermitano e ha trionfato nella seconda stagione di Cook King, il talent condotto da Roberto Mario Oddo. Dal 2018 lavora a Villa Crespi, il ristorante di Cannavacciuolo, ed è figlio d’arte. Il padre, infatti, è titolare di una nota azienda che si occupa di catering. Ha iniziato il suo percorso lavorativo a 14 anni, maturando importanti esperienze professionali nella scuola Alma. Alma è la scuola internazionale di cucina italiana

A giudicarlo nel talent Cook King sono stati quattro noti chef siciliani: l’Ambasciatore del Gusto e componente Euro-Toques Gioacchino Sensale, Davide Fecarotta, Umberto Biondo e Roberto Cascino. I suoi piatti sono stati valutati secondo gusto, tecnica, impiattamento e aspetto. Salvatore Galati, nei suoi piatti, ricrea sapori raffinati, nuovi, tipici di una ristorazione gourmet che non dimentica la tradizione. Nelle sue portate riesce a coniugare mare e terra, facendo grande attenzione alla scelta delle materie prime e al loro abbinamento. La sua cucina è molto innovativa e attenta al territorio. “A Villa Crespi ho imparato il lavoro di squadra – spiega Galati – operando con spirito di sacrificio per raggiungere assieme ai colleghi obiettivi comuni. Nella pratica ho maturato la capacità di realizzare piatti senza alterare gli ingredienti, così da conservarne gusto e genuinità”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fonte: siciliafan.it