Studiopiù Sicilia

11

Mag

Il vino siciliano vola alla ProWein 2022, la più grande fiera al mondo di vini, distillati e alcolici

Quindici aziende di Assovini Sicilia rappresenteranno la collettiva dell’associazione vitivinicola.

Dal 15 al 17 maggio 2022, i dodici padiglioni dell’ente fieristico Messe Düsseldorf ospiteranno circa 5.500 espositori provenienti da oltre 60 paesi. L’Italia è tra i protagonisti con quasi 1.500 aziende partecipanti. Nel corso dei suoi venticinque anni di storia, la formula della Prowein si conferma vincente.

Si tratta di una fiera che si rivolge esclusivamente ad operatori specializzati del settore dei vini e dei distillati, con un’attenzione particolare al commercio e alla gastronomia. Un evento importante dove fare networking e scouting di prodotti e tendenze. 

«Le aziende di Assovini Sicilia a Düsseldorf rappresenteranno la qualità e l’eccellenza della nostra realtà associativa e della sua produzione» – commenta Laurent Bernard de la Gatinais- presidente di Assovini Sicilia. «Il nostro obiettivo è di valorizzare ogni territorio e promuovere la variegata complessità vitivinicola siciliana rappresentata dai nostri associati», conclude de la Gatinais. 

La lista delle aziende di Assovini Sicilia partecipanti (Padiglione 17 stand A18, A19, A39): Alessandro di Camporeale, Assuli, Gulfi, Baglio del Cristo di Campobello, Baglio di Pianetto, Cantine Settesoli, Caruso&Minini, Cva Canicattì, Di Giovanna, Dimore di Giurfo, Disisa, Fazio, Feudo Montoni, Lombardo vini, Tenuta Morreale Agnello, Musita.

Dopo la pausa forzata, causata dalla pandemia, il settore internazionale del vino e delle bevande alcoliche si ritrova alla ProWein 2022. La gamma di prodotti presentata è unica al mondo.

Oltre 5.500 espositori provenienti da più di 60 Paesi presentano i loro vini, liquori e bevande artigianali nei 13 padiglioni del comprensorio fieristico di Düsseldorf.

Le nazioni più grandi in termini di numero di espositori sono: Italia (oltre 1.420), Francia (circa 1.100), Germania (circa 700), Spagna (650), Portogallo (oltre 360), Austria (oltre 260), Argentina (oltre 120) e Grecia (oltre 100).

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fonte: siciliafan.it