Studiopiù Sicilia

30

Apr

Lo chef-star Kobe Desramaults alla guida del nuovo ristorante di Finale di Pollina “Stazione Vucciria”

Il gruppo di ristorazione guidato da Franco Virga e Stefania Milano lo ha voluto per un nuovo ristorante a Finale di Pollina, in provincia di Palermo.

I due imprenditori, che hanno fondato la Good Company, hanno aperto la prima insegna del gruppo a Palermo nel 2011 (il Gagini Social Restaurant). All’inizio del mese di giugno inaugureranno il sesto locale del loro gruppo, Stazione Vucciria, a Finale di Pollina, una rinomata località di mare poco distante dal capoluogo.

«Siamo all’interno di un vecchio casolare utilizzato in passato come deposito per materiali delle Ferrovie dello Stato, di recente concesso in gestione dal demanio. Un posto magico, proprio davanti al mare, che stiamo trasformando all’insegna del design, in modo molto personale, per farne un locale con apertura stagionale», racconta Virga ad ArtTribune. 

Alla guida della cucina ci sarà Kobe Desramaults. Il cuoco, originario delle Fiandre, è considerato una vera e propria celebrità dei fornelli. Si è imposto sulla scena internazionale, pur lavorando in una località di campagna con il suo progetto “In de Wulf”. 

Desramaults, spiega il Gambero Rosso, cercava uno spazio sull’isola e gli imprenditori gliel’hanno trovato. Adesso inizierà questa nuova esperienza in Sicilia: nel corso delle sue esplorazioni sull’Isola, ha conosciuto Franco Virga. 

Virga racconta: «Ci siamo parlati, non ci conoscevamo. Gli ho proposto di venire a vedere come lavoriamo, dopo pochi giorni era qui. E abbiamo deciso di collaborare: credo nelle sfide innovative, ho fiducia nell’esperienza delle persone».

A partire dal primo giugno, Kobe Desramaults farà gli onori di casa di Stazione Vucciria. All’inizio sarà un’esperienza estiva, preludio a un progetto stabile da avviare senza fretta. Il territorio delle Madonie è un’area in crescita, che sempre più si impone alla ribalta per le sue eccellenze. «Una sorta di farm factory, dove produrre e sperimentare sul cibo, in stretta relazione con il territorio», anticipa Virga.

Menu alla carta e degustazione, chef’s table, prezzi “democratici” e vini naturali: queste le premesse della nuova apertura.«Kobe è un fiammingo che vuole portare la filosofia della sua terra nella cultura siciliana – aggiunge Virga -: siamo stati dominati dai Normanni e abbiamo beneficiato di tante influenze, questa sua idea si innesta su percorsi storici già rodati. Verrà a crearsi un equilibrio creativo che non potrà che portare risultati stimolanti».

Lo chef ha espresso entusiasmo per questo nuovo progetto: «Cucineremo i migliori prodotti siciliani a fuoco vivo su una spiaggia meravigliosa».

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fonte: siciliafan.it