Studiopiù Sicilia

08

Ott

Menfi si candida a Città Italiana del Vino 2022

La realtà del “Menfishire” è stata protagonista, negli anni, di una crescita costante.

Il Comune di Menfi, in partenariato con la Fondazione Inycon, ha presentato la candidatura come “Città Italiana del vino 2022“. Il progetto coinvolge tutte le aziende vitivinicole, l’Unione dei Comuni Terre Sicane, la Strada del Vino Terre Sicane, l’Università degli Studi di Palermo e le associazioni di settore e diversi Enti. L’obiettivo dell’iniziativa è fare conoscere il territorio, le sue eccellenze enogastronomiche e naturalistiche, la sua storia, la cultura e il suo stile di vita improntato al concetto di sostenibilità e rispetto dei luoghi. La realtà del “Menfishire“, cioè la contea siciliana del vino, ha riscosso e continua a riscuotere molti apprezzamenti, non solo in ambito locale, ma anche al di fuori dei confini della Sicilia.

La Fondazione Inycon ha redatto il progetto di partecipazione al bando nazionale, con il supporto dell’ O.t.i.e.(Osservatorio Turistico delle isole Europee). Questo progetto è già stato valutato positivamente da un Comitato Scientifico Internazionale ed è stato presentato lo scorso 30 settembre all’Associazione Nazionale Città del Vino.
Oggi la città di Menfi rappresenta la porta sul Mediterraneo dei Comuni delle Terre Sicane. Un ambito territoriale naturalmente vocato alla produzione vitivinicola, che ha saputo creare eccellenze. 

In questo contesto la candidatura di Menfi vuole rappresentare un momento di forte promozione di un turismo esperienziale che guardi alle diverse eccellenze dell’intero territorio e alle particolarità culturali delle comunità che vi abitano. Il Sindaco di Menfi Marilena Mauceri e il Presidente della Fondazione Inycon Nadia Curreri si dichiarano soddisfatte del lavoro compiuto. Sono entrambe fiduciose che il dossier “Menfi Città del Vino 2022” possa ottenere il riconoscimento a cui ambisce, credendo fortemente nell’iniziativa, quale messaggio di speranza, rinascita e ripartenza del mondo produttivo del territorio.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fonte: siciliafan.it