Studiopiù Sicilia

28

Giu

Secondo The Independent l’Ypsigrock di Castelbuono è uno dei migliori festival d’Europa del 2022

Si tratta dell’unico evento italiano nella lista, che ne conferma l’attrattività a livello internazionale.

Dopo due anni con poca musica, l’estate del 2022 segna il ritorno dei grandi eventi, non solo a livello italiano, ma anche a livello mondiale. Questi eventi ospitano i migliori artisti del mondo: «C’è materiale più che sufficiente per rendere felici i fan della musica per tutta l’estate», esordisce la testata britannica. 

Roisin O’Connor, Adam White, Annabel Nugent e Jacob Stolworthy hanno scelto i migliori festival in Europa e Regno Unito del 2022. Tra nomi del calibro di Primavera Sound, Glanstonbury, Rock en Seine e NOS Alive, fa capolino la Sicilia, con il suo Ypsigrock.

Ypsigrock è il boutique festival dell’estate di Castelbuono, splendido borgo delle Madonie. Un appuntamento che richiama nella nostra regione gli appassionati di musica e che, nel corso degli anni, ha ospitato grandi artisti della scena mondiale. L’edizione 2022 si terrà dal 4 al 7 agosto. 

Si tratta dell’unico evento italiano che ha conquistato un posto nella selezione dell’Independent: «Ognuno di questi festival offre qualcosa di completamente unico, sia per l’impostazione, la formazione o per cos’altro offre al di fuori della musica», spiegano gli autori del pezzo. 

Nelle motivazioni che eleggono Ypsigrock come uno dei migliori festival del 2022, si legge: «Situato tra gli spettacolari dintorni storici di Castelbuono, vicino al capoluogo siciliano Palermo, Ypsigrock è un boutique festival-gioiello che non ospita mai lo stesso atto due volte (la famosa regola dell'”ypsi once”, ndr)».

«Ciò significa che può garantire qualcosa di diverso ogni volta, almeno per quanto riguarda la musica. Ciò che non cambia mai è lo sbalorditivo palco principale nel cortile del Castello della città del XIV secolo, il cibo incredibile e il clima sempre eccellente».

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fonte: siciliafan.it