Studiopiù Sicilia

08

Giu

Sicilia nuova terra promessa delle serie tv: da Netflix a Disney+, è lei la vera protagonista

Secondo Variety, testata americana di culto per tutto ciò che riguarda lo showbusiness, la nostra isola è la nuova terra promessa della serialità.

Case di produzione e servizi di streaming internazionali selezionano location siciliane e, in generale, progetti legati a questa terra. Disney+, per una delle sue prime produzioni italiane (la prima è stata “Le Fate Ignoranti”), ha scelto di portare sullo schermo la saga della famiglia Florio, ispirandosi al romanzo di Stefania Auci, “I Leoni di Sicilia“. La serie sarà diretta da Paolo Genovese, con riprese che dovrebbero partire proprio questa estate. 

Palermo è ambientata “The Bad Guy“, dark comedy di Amazon prodotta da Indigo Film, che ha per protagonista Luigi Lo Cascio. La serie narra le vicende di Nino Scotellaro, un procuratore che, dopo una vita a combattere il crimine organizzato, viene accusato di essere un mafioso. 

A proposito di attori siciliani, anzi sicilianissimi (proprio come Lo Cascio), non ha certo bisogno di presentazioni “Incastrati” di Ficarra e Picone, vera rivelazione di Netflix. Dopo il grande successo della prima stagione, si è tornati a girare per il secondo capitolo, con il set sempre a Palermo. Capoluogo superstar: a metà maggio è andata in onda su Rai1 “Solo per passione“, la serie di Roberto Andò dedicata a Letizia Battaglia, con Isabella Ragonese.

Non ci sono solo nomi nazionali, ma anche internazionali. Showtime, infatti, ha girato la serie “Ripley” (tratta dai romanzi di Patricia Highsmith che ispirarono già “Il talento di Mr Ripley) in alcune location siciliane e, al momento, sono ancora in corso le riprese per la seconda stagione di “The White Lotus“. La serie culto firmata HBO ha traslocato, dopo le ambientazioni alle Hawaii, al San Domenico Palace di Taormina, ma si è girato anche a Cefalù e Palermo. Andrà in onda su Sky

La Sicilia, dunque, continua a vivere un momento d’oro sul piccolo e sul grande schermo. Parlando di cinema, tra l’altro, l’Isola è stata protagonista anche nel corso del Festival di Cannes appena terminato. La Regione ha promosso un corner chiamato “Casa Sicilia”, che ha accolto mostre e presentazioni.

Come sottolineato su Variety da Nicola Tarantino, a capo della Sicilia Film Commission, la commissione è molto attiva nel fornire consulenza, supporto logistico e molto aiuto per eliminare la burocrazia, soprattutto nelle città più grandi come Palermo, Catania e Messina.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fonte: siciliafan.it